tel. 06 67.95.130

Commedie Italiane

Prosa SPETTACOLO IN SCENA

10 gennaio - 29 gennaio 2017

Tutto per Lola

di Roberta Skerl regia di Silvio Giordani

Prosa PROSSIMO SPETTACOLO

beddamaki

31 gennaio - 19 febbraio 2017

Bedda Maki - come reSUSHItare il ristorante e vivere felici

di Chiara Boscaro e Marco Di Stefano
regia di Roberto Marafante

Prosa PROSSIMO SPETTACOLO

lascala-cover

21 febbraio - 12 marzo 2017

La scala

di Giuseppe Manfridi
regia di Michele La Ginestra

NEWS E PROMOZIONI

Nuovo servizio LUDOTECA

Vuoi venire a Teatro ma vorresti che anche tuo figlio passasse una serata divertente? Ecco il servizio che fa per te! Per i figli dai 5 agli 11 anni dei nostri clienti (previa esibizione dell'abbonamento o del biglietto) la Ludoteca Amélie applica la tariffa di 8 Euro l’ora (anziché 10). Inoltre, esclusivamente per i figli (dai 6 ai 12 anni) dei nostri spettatori, un LABORATORIO TEATRALE GRATUITO, che si svolge ogni lunedì dalle 16:30 alle 19.

PER INFO

SONO ARRIVATI I SALDI INVERNALI

Fino al 31 gennaio, arrivano a Teatro i SALDI della STAGIONE INVERNALE: tutti i biglietti di tutti gli spettacoli saranno disponibili per la vendita ONLINE al prezzo speciale di 12 euro (più commissione). Fino a esaurimento posti.

RIEMPI IL CARRELLO

Con il Teatro de' Servi sostieni Actionaid

Sostieni il progetto di Actionaid in Mozambico per il diritto all'alimentazione di donne e bambini. Dai il tuo importante contributo partecipando alla commedia "Bedda Maki - Come reSUSHItare il ristorante e vivere felici", Giovedì 9 Febbraio ore 21 - prezzo del biglietto 22 euro - prenota subito allo 06 67.95.130. Divertiti a teatro e fai beneficenza, parte dell’incasso sarà devoluto alla raccolta fondi!

SCHEDA SPETTACOLO


RASSEGNA STAMPA
DICONO DI NOI

Tutto per Lola

Inizia a questo punto un godibilissimo minuetto di battute e frecciate ironiche dove le quattro ricorderanno i loro giorni migliori, ma verremo anche a conoscenza anche del loro buon cuore e della loro particolare idea di moralità... Insomma una storia scritta in modo brillante da Roberta Skerl che sembra non sbagliare un colpo e congegnata bene dal regista Silvio Giordani che ritma il tutto sul filo dell’ironia e del paradosso. Uno spettacolo sicuramente da consigliare.

Il matrimonio nuoce gravemente alla salute

Tra scenette esilaranti, flashback, rallenty e inserti di dialoghi con il pubblico ad interrompere la scena e a coinvolgerlo direttamente nella storia, questa divertente rivisitazione dei retaggi comuni sulla coppia va avanti scoppiettante e veloce.

Il matrimonio nuoce gravemente alla salute

Abbiamo assistito a un’opera fresca e divertente, che riflette problematiche attualissime, molto basata sugli equivoci, con qualche bel colpo di scena e anche sull’interazione con il pubblico, che serve a portare sul palco argomenti molto dibattuti...

Il matrimonio nuoce gravemente alla salute

La scrittura è sicuramente ben congegnata, ma due sono i valori aggiunti di questa messinscena: innanzitutto i quattro attori sul palcoscenico. Tutti bravissimi. Da ricordare in particolare (senza voler fare torto agli altri) Silvia Delfino, la futura moglie del nostro protagonista. È una vera rivelazione. (...) L’altro valore a cui facevamo riferimento è la regia di Massimo Natale. È riuscito a dare dinamismo e un ritmo sorprendente per tutto il tempo del racconto, senza mai scendere di tono.

Amore non essere geloso

Sta qui l’analisi oggettiva e psicologica che Andrea Zanacchi compie nel suo sarcastico, ma pure esorcizzante, lavoro teatrale di denuncia dell’individuo, angosciato e reso ridicolo, dal tarlo della gelosia.

Amore non essere geloso

Svolgono il compito di riportare, come uno specchio, le intere dinamiche di coppia legate alla gelosia come in un'intensa seduta di analisi. (...) Gli attori hanno il merito di rendere il quotidiano atteggiarsi delle persone: si atteggiano, non vivono e non sono. Nelle risate generali lo spettacolo lancia un messaggio chiaro.

Amore non essere geloso

Ecco il punto, forse si eccede in stereotipi. L’uomo alfa di questa pièce è meridionale, sposato, insicuro. Dall’altra parte, se pure ne dovesse provare, quella della donna sarebbe quasi una gelosia di riflesso, è un sentimento indotto dal compagno, e comunque viene nobilitata, la gelosia femminile è la cartina di tornasole per analizzare lo stato in cui versa la relazione amorosa.

Amore non essere geloso

Una scenografia che riproduce due ambienti familiari, assurdi dialoghi e comiche situazioni fonti di equivoci, con piacevoli intermezzi di tango argentino rendono interessante e divertente lo spettacolo che comunque fa riflettere su uno dei sentimenti che ha ispirato molti capolavori della storia del teatro ma anche drammi nella vita e nel sociale come la tanta violenza sulle donne.

Amore non essere geloso

Sul palco, tra le tante risate che animano il pubblico in sala, vanno così in scena l’amore e il senso di possesso, ed insieme, a braccetto e nemmeno troppo sotto traccia, la differenza che anima l’amicizia tra donne e quella tra uomini. Una pièce che fa ridere e riflettere dall’inizio alla fine, assolutamente da non perdere.

Coniugi

In questi giorni c’è una commedia in programmazione al Teatro de' Servi che mi ha particolarmente colpito per le dinamiche comportamentali dei suoi personaggi che non perdono occasione di ammazzarsi con le parole come in una guerra all’ultimo sangue. “Coniugi” dell’autore franco-algerino Eric Assous ha il pregio e il difetto di non avere mezze misure, proponendo una storia che mette in discussione l’amore e l’amicizia per il potere del denaro.

Coniugi

In uno scenario in cui individualità, egoismo e opportunismo sembrano avere la meglio, qualcosa di positivo in effetti finisce col prevalere: l’amore. Sì, l’amore è l’unica cosa che non si lascia comprare. Ma qual è esattamente quell’amore capace di volare al di sopra degli interessi?

Coniugi

Lo spettacolo è davvero comico oppure tragicomico, surreale oppure fin troppo reale. Allo spettatore si lasci il compito di rispondere ma soprattutto rispondersi a certe domande che, come si diceva, mettono la coscienza all'angolo!

Coniugi

La commedia è riuscita a divertire il pubblico specialmente grazie alla disinvolta recitazione delle due coppie che, con grande maestria e dominio del palcoscenico, hanno reso la commedia di “casa”. Il pubblico infatti, ha costantemente l’impressione di spiare attraverso una “finestra virtuale” quello che accade all’interno del salotto

Coniugi

Un’analisi intensa e dettagliata sulla situazione matrimoniale che punta sempre di più all’individualismo e all’egoismo. Ma l’amore ha un prezzo? E noi quanto siamo disposti a pagare? Questo è ciò di cui si parla e che fa riflettere.

Coniugi

Con una serie di flashback, pian piano, gli spettatori scopriranno tutti i retroscena che chiamano in causa l’amore, l’amicizia, il tradimento, il rigore, l’intransigenza, i piccoli e grandi egoismi umani, ma anche alcuni slanci di generosità.

La notte della Tosca

Un altro bello spettacolo che nasce dalla voglia di fare bel teatro, senza scadere nella banalità o volgarità, un testo delicato, che oltre a momenti di riflessione regala sopratutto sorrisi grazie ad un umorismo sottile ed educato.

La notte della Tosca

Una riuscitissima commedia all’italiana. Una di quelle opere agrodolci che se da un lato ci fanno ridere a crepapelle sule disgrazie, dall’altro ci permettono di immergerci nella vicenda, generando una potente forma di empatia.

Separati

Opera brillante di Alessandro Capone che celebra la bravura e la classe di un autore capace e ironico, in grado di lanciare con maestria e delicatezza interessanti spunti di riflessione sulla realtà del mondo moderno regalando nuova luce ai problemi del quotidiano.

Separati

Una particolarissima commedia, che mette a fuoco l’universo maschile, questa volta raccontato dal punto di vista dei padri separati, spesso accusati di non assumersi le proprie responsabilità, di ignorare i bisogni femminili, di non saper rispondere ai propri obblighi paterni. Stiamo parlando di “Separati”, un lavoro brillante scritto e diretto da Alessandro Cap

Separati

E Capone, l’autore, su questo canovaccio conferma le doti che lo hanno visto autore di “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi”, a suo tempo spunto per un testo teatrale ma anche per successive versioni televisive e cinematografiche

seguici su
facebook


seguici su
twitter


seguici su
instagram


PARTNER & SPONSOR


ATK+lab - Web Agency

G.L.A Impianti e Costruzioni

M100 - FM 99.8